Cerca


La Milano Arch Week 2019, in programma dal 21 al 26 maggio, torna in città per la terza edizione. La settimana di eventi dedicati all’architettura, promossa da Triennale, Politecnico e Comune di Milano in collaborazione con la fondazione Giangiacomo Feltrinelli, prevedrà quest’anno un gran numero di lecture, talk, workshop, itinerari e molte novità.

Il tema di questa terza edizione sarà “Antropocene e architettura”, strettamente collegato alla XXII Triennale Broken Nature: Design Takes on Human Survival. Si parlerà quindi di sostenibilità ambientale in una prospettiva urbanistica e architettonica.

Il programma di questa edizione prevede un’intensa presenza internazionale con lo scopo di espandere i contenuti di Broken Nature, visto che alcuni dei paesi coinvolti dalla XXII Triennale parteciperanno declinando il tema di Milano Arch Week.

Per sei giorni, in città saranno presenti due vincitori del Premio Pritzker, decine di studi di architettura, centinaia edifici da scoprire,…

La Milano Arch Week punterà il focus sui possibili strumenti a disposizione della progettazione per ricostruire il rapporto ormai distrutto tra uomo e natura, ampliando la riflessione alla città stessa attraverso nuove strutture e dinamiche relazionali. In Triennale, sorgerà il nuovo Urban Center, uno spazio dedicato alle trasformazioni che stanno investendo Milano e che ospiterà le indagini sulle sfide che vedono protagonista il capoluogo lombardo entro il 2030.

Al Politecnico di Milano ci sarà uno spazio dedicato al volto futuro della città da un punto di vista architettonico – progettuale, disegnato dai grandi professionisti del settore.

La Fondazione Giangiacomo Feltrinelli sarà sede di About a City – Rethinking CIties, un dibattito sulle sfide urbane ed anche un documentario che vedrà 20 giovani milanesi impegnati a raccontare i quartieri di una “città adolescente” attraverso strumenti molto “millenial”.

Tutto verrà arricchito dalle mostre, dagli eventi speciali all’interno degli studi di architettura organizzati dall’Ordine Architetti Milano, dagli itinerari alla scoperta di luoghi ed edifici altrimenti inaccessibili.



Progettare una ristrutturazione non è mai semplice ed in genere prima di iniziare è necessario capire come valutare l’entità dei lavori da fare e quali sono gli interventi che devono essere effettuati.

Solitamente si cerca di dare priorità agli interventi di ammodernamento degli impianti, di miglioramento dell’efficienza energetica e di correzione di eventuali difetti strutturali. In un secondo momento si pensa alla disposizione più funzionale degli spazi interni, alla sostituzione di arredi, pavimenti e rivestimenti.

La prima cosa da fare, in ogni caso, è capire quale sia il budget a disposizione, dopodiché si procede al rilievo degli spazi da ristrutturare a cui segue una proposta di un progetto generale dei lavori da effettuare. In questa prima fase è importante rivolgersi a professionisti del settore che seguano la corretta procedura di progettazione e rilevazione e che conoscano le tempistiche burocratiche da rispettare per la buona riuscita dell'intero progetto.

Dopo, sarà necessario predisporre la pratica da presentare al Comune e nel caso in cui non ci siano particolari vincoli architettonici si potrà procedere con i lavori da fare in casa. Segue uno dei momenti più importanti della ristrutturazione, ossia la scelta dell’impresa, che sarà guidata da pochi ma precisi parametri quali il prezzo ed il tempo.

Nel caso in cui si stia procedendo ad una ristrutturazione completa della casa, gli interventi riguarderanno innanzitutto gli impianti e saranno diversi a seconda dell’impianto stesso. Dopo si procederà alla posa in opera di pavimenti e rivestimenti, precedentemente selezionati ed infine si andranno a montare gli infissi, qualora l’intervento ne abbia previsto la sostituzione.

Programmare e progettare una ristrutturazione non è mai semplice e si devono considerare molteplici variabili, tra queste il costo è sicuramente quella che incide maggiormente. A tal proposito, però, ricordiamo che la legge di bilancio 2019 ha prorogato il bonus per le ristrutturazioni, prevedendo delle detrazioni fiscali del 50% per gli interventi edilizi effettuati sul proprio immobile (leggi il nostro articolo qui https://www.santateclaproject.com/blog/bonus-ristrutturazioni-2019 ).





Dal 13 al 16 marzo presso i locali di Fiera Milano Rho, aprirà i battenti il MADE expo 2019, la Fiera Internazionale dell’architettura e delle costruzioni. All’evento saranno presenti più di 900 aziende espositrici a rappresentare le eccellenze nell’ambito dell’edilizia, dell’architettura, dei serramenti, dell’interior design e del software. Gli 8 padiglioni destinati ad accogliere la Fiera saranno suddivisi in 4 diversi saloni, ognuno dei quali a tema specifico: costruzioni e materiali, involucro e serramenti, interni e finiture, software, tecnologie e servizi.

Il MADE expo sarà un luogo di esperienze e connessioni, che avrà lo scopo di portare all’attenzione del mercato tutti i materiali e le soluzioni, frutto di innovazione e ricerca.

L’innovazione, il comfort, la sostenibilità e la sicurezza non saranno solo il nucleo dell’evento, ma anche le quattro declinazioni possibili del tema della qualità dell’abitare.

BuildSMART, sarà invece un evento all’interno dell’evento ed affronterà tutti gli argomenti di maggior attualità, tra cui il talk del 14 marzo sul tema dell’industrializzazione edilizia e degli edifici cognitivi ed il manifesto di Federcostruzioni, che verrà presentato il 16 marzo e sarà interamente dedicato alla tecnologia e alla robotica delle costruzioni, con un focus particolare sul ruolo dell’off site. A completare il tutto ci saranno i grandi nomi dell’architettura, dell’ingegneria e della progettazione: a partire dallo Studio Carlo Ratti&Associati, a Renzo Piano BW e Andreas Kipar.

Eventi di rilievo saranno anche la mostra Elle Decor Design Box, il corso di progetti Archmarathon Selection ed il Forum Involucro e Serramenti.

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a consultare il sito ufficiale dell'evento https://www.madeexpo.it/ .