Cerca

La certificazione di agibilità degli edifici prima parte

Aggiornato il: 13 nov 2018



Scopo e funzione della certificazione di agibilità

Il certificato di agibilità, sostituito dal 2016 con la Segnalazione certificata di agibilità, è un atto amministrativo di scienza che, previo adeguato accertamento, dà certezza legale alla circostanza che le caratteristiche di un determinato immobile sono tali da renderlo idoneo all’uso che per esso è stato dichiarato. Questo accertamento, che dagli albori dell’istituto riguarda quasi esclusivamente aspetti relativi alla salute ed alla sicurezza delle persone, dal 2001 attiene anche alla regolarità edilizio-urbana.


Schema dell’evoluzione storica della certificazione di agibilità


L’attuale disciplina della certificazione di agibilità è frutto di una lunga evoluzione normativa che può sintetizzarsi nello schema che segue:


L’evoluzione della normativa sul certificato di abitabilità/agibilità si è svolta indipendentemente da quella dei titoli abitativi edilizi e, di conseguenza, diverse sono anche le “scansioni temporali” che la caratterizzano. Le date “topiche” dell’evoluzione della materia dei titoli abilitativi edilizi (es. il 1942, per l’introduzione della licenza edilizia e il 1967 quale data anteriormente alla quale per commercializzare l’immobile è sufficiente dichiararne il periodo di costruzione anziché citarne il titolo abitativo, ecc.) non riguardano direttamente la materia della certificazione di abitabilità/agibilità.

  INFO 

Tel   02 349 42 02

Email   f.decaprio@santateclaproject.com

  CONTATTACI 

Via Emanuele Filiberto, 14

20149 Milano