INFO 

Tel   02 349 42 02

Email   f.decaprio@santateclaproject.com

  CONTATTACI 

Via Emanuele Filiberto, 14

20149 Milano

Cerca

Nuovo concetto di scuola a Corbetta, in provincia di Milano.

Sviluppo delle attività scolastiche grazie a Di Vara e Cuzzocrea.


Una scuola che si sviluppa per fasi, dando alla comunità il tempo di abituarsi

ai nuovi spazi e a nuove realtà. E’ un processo di costruzione graduale ispirato

alle modalità con cui i bambini affrontano le novità: prima l'esplorazione,

poi la comprensione e infine l'assimilazione di ciò che non conoscono. Questa è

la nuova proposta dove Paolo Di Vara e Fausto Cuzzocrea si sono aggiudicati

il concorso di idee per l'ampliamento della scuola elementare di Corbetta,

cittadina in provincia di Milano.

L’idea nasce dall'esigenza di rendere più grandi gli spazi della scuola elementare già esistente e renderli più moderni. Attraverso il bando del concorso di idee, l'amministrazione aveva espresso la necessità di aumentare il numero delle aule

e di ottenere spazi innovativi, aderenti alle più moderne esigenze pedagogiche

e didattiche. Avere nuovi laboratori e spazi polivalenti per far vivere la scuola oltre

il normale orario scolastico, erano alcune delle richieste rivolte ai progettisti, accogliendo il concetto ormai diffuso della scuola intesa come centro civico.

Tutti i progettisti hanno avuto l’idea di realizzare cinque grandi edifici.

La costruzione dei primi tre edifici permetterà di ingrandire la scuola esistente.

Gli altri edifici previsti dal progetto verranno utilizzati per laboratori,

attività di svago e sportive.

La gradualità del processo di costruzione darebbe il tempo alla comunità

di assimilare la modernità dei primi edifici per poi accettare la modernità

più spinta delle realizzazioni delle ultime due fasi.

L’edificio centrale diventerà anche un nuovo centro civico con biblioteca,

sale riunioni, uffici per la didattica e spazi di aggregazione e di studio condiviso.

A caratterizzarlo è un grande aggetto che segna l'ingresso alla scuola.

I primi tre edifici sono circondati da un meraviglioso e curato cortile interno,

uno spazio protetto che accoglie le aule all'aperto, gli orti agricoli e un frutteto. Inoltre è stato pensato anche la realizzazione di un laboratorio di teatro e di una corte, per alcune attività serali come manifestazioni o concerti musicali.

Il progetto di ampliamento degli spazi didattici è il fulcro di un cambiamento graduale che investe lo spazio urbano. Il progetto riorganizza la mobilità della zona limitrofa e rivisita il rapporto con il contesto.